Siamo italiani perché

È facile dire sono italiano, personalmente lo sono e parafrasando Toto Cutugno ‘Ne sono fiero sono italiano vero’ nel bene e nel male.

Sono fiero delle mie radici, in particolare di essere friulano, realtà che mi ha insegnato che senza radici non si vola. I granelli formano le montagne e come spesso si dice, ma forse ci si crede troppo poco, l’unità fà la forza ed in momenti come questi lo si scopre.

C’è un bel video che gira si internet che reputo degno di nota e condivido pienamente su alcuni dei perchè siamo o dovremmo essere fieri di essere italiani.

Siamo Italiani perché un medico e 2 ingegneri bresciani trasformano le maschere da sub in respiratori.

Siamo Italiani perché la fabbrica d’armi Beretta ingegnerizza e costruisce le valvole per le maschere modificate. Siamo Italiani perché i cacciatori si organizzano e riempiono il carniere con 1 milione di euro per gli ospedali.

Siamo Italiani perché l’ospedale da campo più grande d’Europa lo costruiscono gli Alpini.

Siamo Italiani perché i camici monouso li fanno Armani e Calzedonia.

Siamo italiani perché i respiratori li ingegnerizza la Ferrari a Maranello.

Siamo italiani perché le mascherine le fanno Gucci e Prada.

Siamo italiani perché il gel disinfettante lo fanno Bulgari e Ramazzotti.

Siamo italiani perché Cracco cucina per l’ospedale di Milano.

Siamo italiani perché i governatori di Regione tracciano la via da seguire al Presidente del Consiglio.

Siamo italiani perché il popolo delle partire iva è pronto a ripartire e non si sarebbe mai fermato.

Siamo italiani perché all’appello per una task force di 300 medici volontari, hanno risposto in piu di 1500, e anche i medici ottantenni non si sono tirati indietro.

E perché all’appello per 500 infermieri volontari, hanno risposto in 8000!

Siamo italiani perché l’Europa l’hanno unita gli antichi romani, ed era solo una provincia di Roma. Siamo italiani e gli altri possono intuirlo, invidiarci, ma non potranno mai capirci perchè loro non lo sono, mentre noi siamo italiani.

Grazie a Marco Mazzoli

Lascia un commento

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.